FARE I CRISTIANI O ESSERLO?

  • Da un sermone di Paul Washer

Voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. Paolo parla dal libro ai Galati, un libro nel quale la chiesa era attaccata dai giudaizzanti. Legalisti.

Ora, non interpretate male, c’è la necessità di leggi, regole e saggezza nella Scrittura. Abbiamo la legge di Cristo, abbiamo i comandamenti di Dio. Tutte queste cose sono verità. Ma voglio dirvi una cosa… è così facile pensare di fare tutto e farlo nel modo corretto.

E’ una cosa completamente differente dall’essere rivestito con il profumo, con la vita, di Gesù Cristo. Spesso, quando non c’è potere di Dio, andiamo alle regole.

E diciamo: “Perché facciamo questo, o non facciamo questo, siamo spirituali”. Miei cari amici… il marchio della spiritualità è la fragranza di Cristo nella nostra vita. E’ la fragranza di Cristo in ogni aspetto e di chi siamo come persone.

Ho passato molti, molti anni della mia vita predicando il vangelo in tutto il mondo. Ho avuto una certa misura di successo, direbbe la gente. Però voglio che capiate che la predicazione, i ministri e le grandi cose, non sono il marchio del successo. E’ il profumo di Cristo nella tua vita. E’ l’amore che hai per il popolo di Dio.

Una volta stavo predicando, e dopo un’azione del potere di Dio in un determinato luogo, una signora mi si avvicinò e mi disse: “Di certo sei un uomo di Dio”. Risposi: “Mi hai mai visto insieme a mia moglie?” Disse “Cosa?” Le dissi: “Come puoi dire che sono un uomo di Dio dopo aver ascoltato un insignificante sermone?”

Dovete osservare! Dovete vedere! Dovete guardare! Qualsiasi sciocco può predicare… però essere come Gesù Cristo, questo è il punto focale della mia vita.

Con mia moglie e i miei figli; con i tuoi, con tuo marito, con quelli che ti sono più vicini; questo determinerà se sei rivestito di Gesù Cristo.

Ora, cosa significa essere rivestiti di Gesù Cristo? Andiamo a Matteo 5:13: “Voi SIETE il sale della terra”. Voglio che poniate attenzione a questo. “Voi SIETE” è un’affermazione. Non dice che il cristiano lo deve diventare. E non dice nemmeno che il cristiano deve “comportarsi come”.

C’è una parola molto importante nella filosofia. Proviene dalla parola greca “Ontos”, ed è “ontologia”, che è lo studio dell’essere.

Oggi dedichiamo troppo tempo a quello che FACCIAMO, e non sufficiente riguardo a chi SIAMO!

Sono come Cristo?

Voi siete il sale della terra, ma se il sale diventa insipido, con cosa lo si salerà? Non è più buono a nulla, sarà gettato via e calpestato dagli uomini”.

Questo testo è terrificante per me. La Scrittura ci avvisa continuamente di stare attenti. Siamo avvisati a vegliare. Ora, quando questo verso viene predicato, spesso è tutto incentrato sul FARE.

Siamo il sale della terra e come tale dobbiamo uscire dalla saliera. Dobbiamo avere influenza in questo mondo. Dobbiamo fare tutte queste cose.”

Questa non è l’interpretazione contestuale del brano. Quando estrapolate un versetto e semplicemente lo usate come un cliché, perde il suo significato.

Ci sono certe proprietà, o elementi, nel sale. Se togli questi elementi, rimpiazzandoli con migliori elementi, puoi ottenere qualcosa di buono. Però non avrai il sale. Ci sono certe caratteristiche nel sale, e se togli queste caratteristiche non è più sale. Perciò, cosa ci sta dicendo? Ci sono certe caratteristiche per ESSERE cristiano, che non possono essere sostituite. Quali sono allora questi elementi necessari per il cristiano?

Questo non è: “Come diventiamo cristiani?” Noi lo diventiamo attraverso la fede in Cristo Gesù.

Ma Gesù determinò che ci sono solo certe caratteristiche del cristiano, per essere cristiano; e se queste vengono rimosse, come dicono gli inglesi: “Potresti avere qualcosa di veramente bello, ma non è il cristianesimo”. Quindi cosa chiede Dio da te?

Beati i poveri in spirito. Beati quelli che sono afflitti. Beati i mansueti. Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia. Beati i misericordiosi. Beati i puri di cuore. Beati quelli che si adoperano per la pace. Beati i perseguitati per motivo di giustizia.”

Ho appena descritto la veste, il rivestimento, la fragranza, di Gesù Cristo.

Sono così stanco del FARE. Gesù mi dice: “Non è quello che FAI, perché posso animare le pietre perché facciano quello che fai e farlo meglio di te. Ma è questo: il sigillo che ho posto su di te, il decreto e la speranza è che tu sia conformato a MIA immagine”.

Questo è quello che chiede. E vi dico che molti problemi nella vostra vita provengono da ciò che NON siete! Dal tuo carattere! Da ciò che sei come persona!

I conflitti nel nostro matrimonio provengono da esplosioni carnali. Provengono dal non riflettere Gesù Cristo. Problemi tra fratelli, problemi nella vita, problemi che distruggono la nostra coscienza, tutto proviene dal fatto che non stiamo ponendo sufficiente enfasi dove l’enfasi deve essere posta, che è l’ESSERE come Gesù!